News

24/12/2015 - Esami Avvocato Sessione 2015

Decreto Ministeriale 23.12.2015-Abbinamenti-correzione prove scritte.

D.M. 23.12.2015 Abbinamenti

09/12/2015 - Nomina II e III Sottocommissione Esami avvocato 2015

D.M. 4/12/2015 - Esame Avvocato - Sessione 2015 - Nomina delle ulteriori sottocommissioni di esame.  

D.M. 4/12/2015

16/11/2015 - ESAMI AVVOCATO-Sessione 2015-

Decreto Nomina della I Sottocommissione

D.M. 12.11.2015

12/11/2015 - decreto 15 ottobre 2015

parziale modifica ed integrazione del decreto 10 luglio 2015 relativo alla determinazione annuale delle risorse destinate all'attribuzione di borse di... [ Leggi tutto ]

decreto 15.10.15 borse di studio tirocini

12/11/2015 - circolare Ministero Giustizia del 05/11/2015 borse di studi tirocini formativi

Nuove istruzioni operative per la presentazione delle domande e per la trasmissione dei dati

circolare 5.11.15 borse di sudio tirocini

29/10/2015 - Nomina componenti delle nuove Commissioni e Sottocommissioni Elettorali Circondariali

Decreto n. 109 del 22/10/2015 del Presidente della Corte di Appello di Salerno "nomina componenti Commissioni e Sottocommissioni Elettorali Circo... [ Leggi tutto ]

Decreto n. 109 del 22.10.2015

News dal mondo del diritto

  • 06/03/2014 - CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 07 febbraio 2014, n. 5905 Omesso versamento di ritenute certificate – Esimente – Forza maggiore – Dolo – Omessa motivazione – Annullamento con rinvio – Necessità – Fondamento

  • 12/02/2014 - Cass., sez. 3, 21.1.2014, n. 2614. OMESSO VERSAMENTO DI IVA E DOLO Nel reato di omesso versamento di IVA la prova del dolo [insita in genere nella presentazione della dichiarazione annuale] si identifica nella coscienza e volontà di non versare all’Erario le ritenute effettuate nel periodo contestato.

  • 12/02/2014 - Corte di Cassazione, sezioni unite, 6.2.2014, n. 5838. Le dichiarazioni rese in sede di presentazione spontanea all’autorità giudiziaria sono idonee ad interrompere la prescrizione, al pari dell’interrogatorio, purché all’indagato siano stati contestati i fatti addebitati.

  • 21/01/2014 - Cass., sez. 2, 17 gennaio 2014, n. 1856. Concorso di reati e norme a più fattispecie – Sull’operatività del concorso di reati all’interno delle "norme penali miste"; in particolare, la fattispecie di cui all’art. 642 c.p. [fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona].

  • 14/01/2014 - La Cassazione sulla lieve entità del fatto ex art. 73, co. 5, del d.P.R. n. 309/1990, dopo il d.l. n. 146/2013
News dallo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia -
a cura dell'Osservatorio www.slsg.unisa.it

02/02/2016 - Sentenza della Corte di giustizia del 21 gennaio 2016 - competenza giurisdizionale, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale

L’ambito di applicazione dell’articolo 6, punto 2, del regolamento (CE) n. 44/2001 concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale, si estende ad un’azione proposta da un terzo nei confronti del convenuto contro cui è esercitata l’azione principale e avente ad oggetto una domanda strettamente collegata a detta azione, a condizione che essa non abbia il solo scopo di distogliere detto convenuto dal suo giudice naturale.

Testo integrale della sentenza

02/02/2016 - Sentenza della Corte di giustizia del 21 gennaio 2016 - responsabilità civile - autoveicoli

L’articolo 14, lettera b), della direttiva 2009/103/CE, concernente l’assicurazione della responsabilità civile risultante dalla circolazione di autoveicoli e il controllo dell’obbligo di assicurare tale responsabilità, non contiene norme di conflitto speciali atte a determinare la legge applicabile all’azione di regresso tra assicuratori, mentre trovano applicazione i regolamenti (CE) n. 593/2008 sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali (Roma I), e (CE) n. 864/2007 sulla legge applicabile alle obbligazioni extracontrattuali (Roma II).

Testo integrale della sentenza 

02/02/2016 - Proposta di direttiva del 19 gennaio 2016 - sistema europeo di informazioni sui casellari giudiziari

Nel modificare la decisione quadro 2009/315/GAI del Consiglio, la proposta di direttiva persegue l’obiettivo di migliorare l’attuale sistema europeo di informazione sui casellari giudiziari (ECRIS). In particolare, essa intende completare il sistema previgente attraverso lo scambio di informazioni sulle condanne penali anche relativamente ai cittadini di Paesi terzi.

Testo integrale della proposta